RICERCA DI TERMODINAMICA

MOTO PERPETUO di SECONDA SPECIE

Nuovo Concetto di Entropia, Richiesta di Parere, Turbo-Pompa ad Ingranaggi Ellittici,
Ciclo Rankine-Hirn, Cicli Entalpici e Cicli Entropici, Motori e Distillatori, Rendimento Unitario,
Ottimazione del Rendimento, Cicloide Ellittica, Nuovo Integrale Indefinito, una Legge Assoluta.

     
     
     
     
  (04)  
     
  PROMEMORIA  
  ----------------------------------------------------------  
 
Riportiamo in questa pagina un breve PROMEMORIA dei più importanti ARGOMENTI di questa RICERCA, che riteniamo UTILE per una sintetica CLASSIFICAZIONE.
 
 
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------  
     
 
A)-Ciclo RANKINE-HIRN
 
    
(6123456) (623456)
 
     
 
Attualmente, in assenza di alternative, quasi tutti gli IMPIANTI TERMICI  a VAPORE sono azionati dal ben noto Ciclo RANKINE-HIRN (fig.1) malgrado il bassissimo RENDIMENTO (25%) della sua presunta  TERMODINAMICA  (6→1→2→3→4→5→6). In effetti occorre molta ACQUA per eliminare il CALORE latente di condensazione (5→6). Come in seguito dimostreremo, la NOVITA’ consiste nel fatto che quel basso Rendimento può essere notevolmente MIGLIORATO fino al valore UNITARIO (η=1) AGGIORNANDO l’effettiva TERMODINAMICA (6→2→3→4→5→6) del Ciclo RANKINE-HIRN (fig.3) che esclude la FALSA FASE LIQUIDA (6→1→2) del primo lato (6→2).
 
     
  --------------------------------------------------------------------------------------------  
     
 
B)-VARIANTI del Ciclo RANKINE-HIRN
 
 
(623456)
 
     
 
Partendo dalla effettiva termodinamica (6→2→3→4→5→6) del nuovo Ciclo RANKNE-HIRN (fig.3) si possono ottenere 2 distinte serie di VARIANTI di notevole utilità:
  1. Utilizzando il CALORE surriscaldato (4→4’) per incrementare l’ENTALPIA (1→1’) del Primo Lato (6→2), sulla prima IsoTitolo (AC), le due IsoTermoBariche (orizzontali) (2→3),(5→6) si spostano in alto verso il Punto Critico (C), formando la serie dei Cicli ENTALPICI, particolarmente adatti come DISTILLATORI.
  2. ARRESTANDO la CONDENSAZIONE (5→6) in qualsiasi PUNTO INIZIALE (O) sulla IsoTermoBarica (orizzontale) inferiore, si ottiene la serie dei Cicli ENTROPICI con RENDIMENTO TERMICO variabile dal minimo (25%) fino al valore UNITARIO, dimostrando anche l’esatta termodinamica (6→2→3→4→5→6) del Ciclo RANKINE.
 
  ------------------------------------------------------------------------------------------------------------------  
     
 
C)-serie dei Cicli ENTALPICI
 
    
(62→3→4→5→6) ⇒ (1→2→3→4→5’→6’→6)
 
     
 
Essi NON ELIMINANO tutta la CONDENSAZIONE (5→6)  ma la RICICLANO gradualmente, da ZERO in RANKINE (fig.3) e poi nei Cicli ENTALPICI (fig.5) fino al MASSIMO (5’→6’→6) in prossimità del PUNTO CRITICO (C). Per questi motivi i Cicli ENTALPICI possono funzionare da DISTILLATORI per ottenere ACQUA potabile quasi GRATUITA.
 
  ------------------------------------------------------------------------------------------------------------  
     
 
D)-serie dei Cicli ENTROPICI
(figure:3,5,7) (OP345O)
 
        
 
Tutti i Cicli ENTROPICI (fig.3,5,7) seguono la termodinamica (O→P→3→4→5→O) ottenuta spostando a destra (sulla orizzontale) l’Entropia (S) del punto iniziale (O=N), mentre il RENDIMENTO cresce fino al valore UNITARIO (η=1) in (5-N). Questi ultimi (fig.5,7) escludono la fase di CONDENSAZIONE (5→6) e quindi possono sostituire gli indesiderati RANKINE-HIRN, usando lo stesso VAPORE d’ACQUA o meglio FLUIDI FRIGORIFERI a bassa temperatura di congelamento, NH3, CO2, SO2, CH4, C2H4, C2H6, C2H8, CH3Cl, FREON, ecc., che recuperano CALORE.
 
  -------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------  
     
 
ALTRO
 
  ------------------------------------  
     
 
        
 
                
             
   
  -----------------------------------------------------------------------------------------------------
   
   
   

MURONE TERMODINAMICA


 

GESTIONE